Prima di Sedurre gli Altri, Devi Sedurti da Solo

Quello che sto per esporti è un concetto F-O-N-D-A-M-E-N-T-A-L-E nella seduzione.

Vedrai come la seduzione sia un qualcosa di interno prima di essere una processo esterno.

Prima di Sedurre gli Altri, Devi Sedurti da Solo

Perché Devi Sedurre Te Stesso per Primo

Da una ricerca sul cervello umano è stata evidenziata la presenza di un tipo di neuroni altamente specializzati che si chiamano neuroni specchio.

Questi neuroni specchio hanno il compito di farci riprodurre le emozioni che prova chi ci sta di fronte.

Nel campo seduttivo questa conoscenza ha delle implicazioni enormi.

Significa che se io mi sento triste, la persona davanti a me sarà portata a sentirsi triste, se mi sento eccitato, la persona di fronte a me sarà portata ad essere eccitata e così via.

Per sedurre una donna dobbiamo quindi richiamare in noi determinate emozioni.

La prospettiva quindi cambia completamente: non dobbiamo più provare a fare impressione su di lei e sperare di evocare in lei certe sensazioni! Dobbiamo provare noi queste cose, dobbiamo “sedurre” noi stessi.

L’attenzione si sposta dalla donna su di noi, dall’impressionare all’esprimersi.

Ecco quindi che la seduzione è espressione e non più un provare a far colpo sull’altro.
Ti ho parlato dell’essere nel momento presente, questo è il passo successivo.

Quando siamo nel momento presente non forziamo la situazione, ci lasciamo andare alle nostre emozioni, non resistiamo ad esse, ma le esprimiamo liberamente.

Ecco perchè è utilissimo divertirsi quando si interagisce con una donna: si divertirà anche lei!

Quello che esprimiamo dev’essere genuino e non manipolato, dal momento che in questo secondo caso mostreremo qualche livello di incoerenza che, anche se minimo, verrebbe percepito.

Il modo migliore per iniziare la conoscenza di una donna è quello di essere rilassato e divertire te stesso.

Inoltre se associ la seduzione al divertimento, sarà molto più facile andare avanti e fare pratica. Due piccioni con una fava!

Ti è mai capitato di aver instaurato un buon rapporto con una donna ma non sei riuscito a trasformare le cose in qualcosa di sessuale? Non hai provato eccitazione, non hai espresso i tuoi desideri sessuali nei suoi confronti (e non hai creato contatto fisico, ma di questo ne parlemo in seguito).

Quando proviamo una determinata emozione questa influenza la nostra subcomunicazione cioè quello che trasmettiamo al di là delle parole (quello che “leggono” i neuroni specchio). Alcune cose possono essere controllate, altre no, quindi l’unico modo coerente al 100% di trasmettere un emozione è quello di provarla noi per primi.
Per esempio quando ci eccitiamo sessualmente le nostre pupille si dilatano incredibilmente…ti sfido a farlo in modo conscio! 🙂

Le emozioni che hanno maggiore impatto sono le seguenti:

  • Relax e sicurezza durante l’approccio
  • Divertimento e complicità durante la fase di attrazione
  • Curiosità man mano che la conosci di più
  • Eccitazione durante la progressione del contatto fisico prima del bacio

Quelle di qui sopra è una linea guida, ma nulla vieta di provare altre emozioni, soprattutto durante le fasi della seduzione finali in cui si dovrebbe creare una certa connessione emotiva ed è normale richiamare altre sensazioni.

Per oggi è tutto.

Mauro