La Seduzione è Espressione

Se mi dovessero chiedere di descrivere la seduzione in una parola sola penso che sarebbe “espressione” .
La Seduzione è Espressione

La Seduzione NON è Nulla di Innaturale

Molte persone leggono della seduzione e pensano che si tratti di qualcosa che vada contro la propria personalità.
Se non ho mai sedotto nessuna, si vede che non ci so fare con le donne, perchè dovrei diventare una persona che non sono per piacere loro”
Questa è una cosa che si sente spesso…eppure ci sono dei grandi fraintendimenti in queste parole.

Innanzitutto stai assumendo che tu non sia in grado di cambiare…e magari ti scioccherà, ma il mondo è in continuo cambiamento e non si ferma un solo attimo e non aspetta nessuno; anche tu stai cambiando, le tue cellule muoiono e ricrescono, il tuo cervello ingloba pensieri e ne cancella altri, in ogni singolo attimo tu cambi.
Non è il cambiamento a essere innaturale, è il NON-cambiamento a essere innaturale.

Ma quello su cui voglio focalizzarmi ora è che da quella frase passa il concetto di fondo che quella persona non possa piacere alle donne per come è.

Chi l’ha detto?

Non piaccio alle donne”

Con quelle ragazze che hai conosciuto ti sei comportato come ti comporteresti come con qualsiasi altro essere umano di cui non ti importava un fico secco e con il quale non avresti motivo di non essere te stesso, o ti sei comportato in modo diverso, con la speranza segreta di far colpo?

Scommetto che si tratta della seconda…da quello che puoi vedere non sei tu che non piaci ma è quello che tu non sei a non piacere.

La Seduzione è Espressione

Sai quali sono tra le cose che le donne dicono maggiormente di apprezzare in un uomo? Il saper farla ridere e l’essere sé stessi.

Per essere sé stessi intendono il fare il cretino sullo scivolo se è quello che vuoi fare, il correre e spiaccicarti contro un materassino su un muro se è quello che vuoi fare, il prenderla e farle sentire cos’è che ti distingue da una donna se è quello che vuoi fare.

Insomma il fare quello che ti senti.

Il sentirti incredibilmente libero di essere te stesso!

La seduzione nella sua massima forma non è altro che l’espressione del vero te stesso.

Del tuo migliore io per la precisione.

Tutto quello che spiego su questo sito, non è altro che uno strumento per aiutarti a esprimerti nel migliore dei modi.
Già, perchè tutti quanti abbiamo scordato chi siamo davvero, e la seduzione è un percorso che ci fa puntare verso noi stessi. Verso il nostro io più autentico.

Penso che una delle cose più belle che la seduzione ci fa ottenere è la libertà.
Una libertà molto forte.
Non completa, ma che comunque ci indirizza verso quella strada.

Se non dovessi capire pienamente quello che si dice in quest’articolo, non ti proccupare, si tratta di un argomento estremamente avanzato e magari non sei ancora arrivato al punto di averne bisogno. Potrai ripassarci quando ti servirà.
E sentiti pure libero di chiedermi dei chiarimenti nei commenti 😉

Mauro

Comments

  1. Michele says:

    Ciao, quello che scrivi in questo articolo lo sto sperimentando man mano nel mio processo di cambiamento. Io frequento molto le sale da ballo in cui mi capita di ballare con tanti tipi di donne, dalla piu' carina a quella meno attraente. E per me non fa nessuna differenza, il mio obiettivo e' solo quello di divertirmi, e da quando non mi pongo piu' l' obiettivo di fare colpo o di fare conquiste le interazioni con le donne sono molto migliorate e mi sento piu' propenso a spingere l' interazione se la situazione lo richiede. In poche parole riesco di piu' a percepire quei piccoli "si" o "no" che la donna mi puo' dare.L' unico peso che ancora mi porto e' che nonostante i miei progressi, i miglioramenti fatti ancora non riesco ad avere rapporti e a concludere con loro, ma se penso a come ero solo un anno fa ad oggi ho fatto dei progressi inaspettati.Se penso oggi a come e' cambiata la comunicazione… un tempo per "risolvere" i problemi della gente c' erano maghi, fattucchieri, cartomanti e truffatori che sfruttavano la credulita' altrui creando un mondo pieno di illusioni e questo faceva solo del male alle persone. Adesso lo studio della comunicazione mette in campo strumenti concreti su cui lavorare, e lo studio della seduzione mi sta aiutando a capire cose e aspetti di me stesso che con altri metodi prima non riuscivo a capire…

  2. Ciao Michele, tranquillo, vedrai che piano piano arriveranno anche i successi più grandi.Questo è un mondo dove ti può capitare di non vedere miglioramenti tangibili per un periodo e poi, da un giorno all'altro qualcosa fa "click" e ottieni risultati grandiosi. Il tutto a patto di essere costanti, eh!Facciamo un pò di ironia: sai che Mystery, l'uomo che ha portato la seduzione sotto gli occhi di tutti era un mago 🙂 (ed un seduttore fenomenale).Personalmente penso che la seduzione sia il campo del miglioramento personale più completo in assoluto, per molti motivi, ma non sto a dilungarmi troppo.PS: ballare è molto utile per migliorare nella seduzione, ottima scelta 😉

  3. ciao Mauro. è assolutamente vero che se stiamo conoscendo una strafiga ci comportiamo in modo diverso, con la speranza segreta di far colpo. Hai ragione, è sbagliatissimo. Per paura di perderla cominciamo a comportarci come zerbini, facendola sempre contenta.credo che in presenza di una strafiga bisogna comportarsi da stronzo strafottente e invece da gelntiman con una brava ragazza che ci dimostra subito interesse.

  4. Ciao RON, in realtà, se ti comporti da stronzo strafottente per fare colpo su di lei, ti comporti similmente allo zerbino, ma dall'altra faccia della medaglia.Se ti senti di comportarti da stronzo perchè in quel momento ti senti così è ok, ti stai esprimendo, viceversa non te lo consiglio.Sii te stesso 😉

  5. Ho capito. vuoi dire che è come se stessi dimostrando qualcosa ha lei, perchè inconsciamente è come se pensassi che lei ha piu' valore di me.TU MI CONSIGLI DI COMPORTARMI COME CA–O MI PARE. ESSERE ME STESSO, anche quando siamo in presenza di una donna che puo' mettere soggezione al 90% dei maschi.

  6. Esattamente, è proprio quello che intendevo.

  7. Daniele says:

    Ciao Mauro, vorrei chiederti una precisazione: nell’articolo dici che con una ragazza occorrerebbe comportarsi come ci si comporta con le persone di cui non ci importa nulla. Però con una ragazza che ci interessa dobbiamo agire, provarci, esporci, altrimenti finiamo per non fare nulla e non concludere nulla. Perciò sino a che punto bisogna comportarsi come con una persona che non ci interessa? Perchè, nel momento in cui ci si prova con una ragazza, automaticamente non ci si comporta come con una persona che non ci interessa. Insomma, come conciliare l’esigenza di agire con quella di essere come si è con chi non ci interessa? Grazie Mauro.

    • Ciao Daniele, quello che ho detto è un po’ diverso…comunque te lo spiego con altre parole, così ci capiamo meglio 😉

      Sii te stesso e provaci con una ragazza se ti piace…ma non interpretare il ruolo di qualcun altro solo per conquistarla. Se ti fingi qualcun altro le stai dando troppa importanza.
      Al contrario, se non le dai troppa importanza, non hai motivo di fingere e sarai te stesso.

      Pensala un po’ come quando vedi una bellissima macchina: ti piace e la guideresti con piacere, ma di sicuro non fai finta di essere un’altra persona; e per quanto ti possa piacere averla, anche se non ce l’hai non è la fine del mondo per te.

      è più chiaro cosi?