Come Creare una Forte Connesione dalle Cose in Comune

Penso che tutti noi almeno una volta nella vita, dopo aver conosciuto una ragazza, le abbiamo fatto diverse domande di fila per cercare di trovare delle cose in comune.

Come Creare una Forte Connesione dalle Cose in Comune

Questo è sbagliato, oltre che per il fatto che fare molte domande di fila è una delle cose peggiori che si possano fare, perchè cercare delle cose in comune è una cosa che va fatta per stabilire una connessione e se la donna non è prima attratta, finiremo nella zona “siamo solo amici” nella migliore delle ipotesi.

Quindi, inzialmente non è la cosa più giusta, ma quando siamo avanti nell’interazione quello del cercare cose in comune può essere un ottimo strumento per solidificare il rapporto.

Per capire la potenza di questo “strumento” voglio farti pensare ai tuoi amici o alle persone alle quali sei più legato.
Sono sicuro che ci sono almeno delle cose in comune tra di voi.

Adesso pensa a quelle persone con cui magari hai legato inizialmente, ma poi vi siete allontanati. Scommetto che non avevate molte cose in comune.

Perché ci sono dei circoli dove la gente condivide una stesso hobby?
Perché le persone tendono ad andare in posti dove trovano altra gente simile a loro?

Si tratta sempre della stessa situazione: ci fa piacere condividere del tempo con delle persone che hanno i nostri stessi obiettivi, o praticano lo stesso sport, o hanno gli stessi hobby, ecc…

Vediamo come comportarci al meglio per cercare delle cose in comune.

Come Creare una Forte Connesione dalle Cose in Comune

Non forziamo la cosa: non cerchiamo a tutti i costi qualcosa in comune.
Questo avrà l’effetto completamente opposto dell’avvicinarci a una persona.
Invece, colloquiamo naturalmente, come facciamo con qualunque persona con cui ci piace passare del tempo, se ci sono delle cose in comune verranno fuori. E se non vengono fuori, non fa niente.

Non fingiamo: fingere di avere qualcosa in comune è da evitare come la peste!
Risultermo falsi e questa è una cosa piuttosto brutta.

Parliamo un po’ noi, ma principalmente facciamo parlare lei.
Possiamo fare interventi o se lei non si apre molto possiamo fare un BREVE monologo, ma ricordiamoci di NON monopolizzare mai la conversazione.

A volte facciamo una domanda, ma la sua risposta non è molto ricca.
In questo caso, dopo la sua risposta, possiamo collegarci all’argomento e dire brevemente la nostra. Lei si sentirà incoraggiata a aprirsi e sarà più prolissa.
In certi casi dovremo aprirci un po’ di più o andare a fondo con delle domande dopo aver parlato.

Il tutto è molto naturale, e non richiede un brevetto, quindi confido nella tua intelligenza nell’applicare al meglio quanto detto. Vedrai che sarà più facile di quello che può sembrare, anche perchè lo fai con i tuoi amici e lo hai fatto con altre persone fin dalla nascita.

Mauro

Comments are closed