Come Far Sciogliere una Ragazza che Fa la Difficile [Video]

Quante volte ti è capitato di approcciare una ragazza che si è poi dimostrata fredda/distaccata/antipatica/disinteressata?

Il buon senso, in questi casi, ti direbbe di lasciar perdere e passare alla prossima. Perché dovresti perdere tempo con una donna che non si mostra interessata?

Come Far Sciogliere una Ragazza che Fa la Difficile

Sotto un certo punto di vista potrebbe avere senso: ci sono moltissime altre donne disponibili che reagiranno molto meglio al tuo approccio, per cui potresti “sprecare” del tempo con una donna poco ricettiva.

Ma pensandola in questo modo trascuri un dettaglio non da poco.
La seduzione è prima di tutto miglioramento personale; e per migliorarti devi focalizzarti su quello che fai tu, piuttosto che sulla sua reazione.

Focalizzandoti su di te, quando lasci perdere una donna perché fa la difficile non stai “risparmiando tempo”, ma stai “scappando da una sfida con te stesso”.
Ti trovi in una situazione difficile (lei che non è ricettiva) che probabilmente ti mette anche a disagio e che non sai come superare. Puoi scappare da questa sfida e rimanere quello che sei ora, o puoi affrontarla e migliorare.

Una è la strada facile che non ti porterà a molto nel lungo termine, l’altra è la strada difficile che ti porterà a diventare il tuo migliore te stesso nel lungo termine.

Ora, fatta questa breve premessa, possiamo anche dire che anche se una ragazza inizialmente fa la difficile, hai effettivamente la possibilità di farla sciogliere.
Come?

Prima guardati il video e poi ne parliamo 😉

Come Far Sciogliere una Ragazza che Fa la Difficile

La fase iniziale è stata abbastanza scarsa per i miei standard…ma nonostante questo ho mandato avanti le cose. Per concludere qualcosa non devi necessariamente essere splendido; se lo sei meglio, ma a volte per ottenere un risultato ti basta mndare avanti le cose decentemente.

1. La Ragazza Fa la Difficile

Come puoi vedere dal video, lei inizialmente ha tutt’altra intenzione che stare a parlare con me.
Il suo linguaggio del corpo non è minimamente direzionato verso di me, non si dimostra affatto ricettiva e dice di dover “scappare”. Un bel quadretto, eh? 🙂

Riceverai sempre delle reazioni simili a questa dalle ragazze.
Se le trascuri completamente e non ti sforzi di affrontarle, alla fine magari riuscirai anche a cavartela con le donne, ma solo con quelle che si dimostrano disponibili fin da subito; ma per riuscirci con le donne che si dimostrano disponibili con te non ti serve nemmeno tanto studiare seduzione, ti basta provarci con tutte 🙂

2. Persisti Intelligentemente

Se la reazione della ragazza è esageratamente negativa, lascia perdere. Non vuoi importunarla nè trovarti in situazioni piuttosto scomode.

Negli altri casi, mettiti alla prova e persisti con intelligenza. Significa che dovrai darti da fare per capire come far aprire la ragazza nei tuoi confronti.
In genere l’umorismo è un’arma molto potente per far questo, ma non dev’essere l’unica cosa su cui fai affidamento. Prova varie cose.

Come puoi vedere nel video, inizialmente ho provato ad usare un po’ di umorismo e a prenderla in giro un po’, ma non è che abbia funzionato molto.

Visto che lei stava per andare via, ho iniziato a camminare per primo (nella direzione nella quale lei stava andando) e questo mi ha fatto guadagnare del tempo utile per farla aprire.
Il fatto che abbia cominciato io a camminare è un modo di guidare l’interazione, dimostra intelligenza sociale perché ho capito che lei stava andando via e non mi fa apparire come quello che la segue.
Tutte queste contribuiranno a farla aprire.

Un’altra cosa interessante è che quando una persona ha preso una decisione, in genere facendole cambiare posizione o locazione è più probabile farla cambiare la decisione presa. Se per esempio una ragazza non ti lascia il suo numero mentre è seduta su una panchina e poi riesci a farle fare due passi con te hai maggiori possibilità di prendere il numero.

3. Cogli il Suo “Punto Debole”

Tutte le persone hanno dei “punti deboli”, cioè degli argomenti verso sui sono più propensi a parlare.
Anche le persone più chiuse possono diventare dei veri e propri chiacchieroni una volta toccato il loro punto debole.

Trovare i punti deboli di una persona non è facile, ma con un po’ di intelligenza ci si può riuscire. Una buona partenza è quella di capire in cosa una persona spende la maggior parte del suo tempo; ci sono delle buone possibilità che da lì tu possa identificare un punto debole.

Oltre a questo, è in genere un’ottima cosa quella di capire dove una persona spende il suo tempo libero. Se una persona dedica il suo tempo libero a qualcosa, allora probabilmente quel qualcosa le piacerà.

Nel video, quando comincio a camminare con la ragazza, è proprio questo che cerco di fare: capire qual è il suo punto debole per farla aprire.
E per farlo parto dal chiederle come lei spenda il suo tempo libero.

Non ho trovato il suo punto debole, ma lei si è aperta e ha cominciato a parlare un minimo di se.
E con una battuta ben assestata la faccio ridere di gusto.

Oramai lei si è aperta.

In Conclusione

Questo non è il solo caso in cui mi sono ritrovato ad avere a che fare con una ragazza che inizialmente si mostrava difficile e poi le cose sono migliorate sensibilmente.

Per esempio, ti ricorderai il mio video su Italia 1. La ragazza inizialmente diceva di avere fretta e di dover andare via, ma io persistito.
I tagli del video non lo fanno vedere, ma anche quando lei si era finalmente decisa a rimanere lì a parlare con me, le distanze tra noi due erano considerevoli e lei si sentiva ancora un po’ a disagio.
Ma con un po’ di tempo lei si è aperta e abbiamo avuto una fantastica interazione.

Tutto questo per dirti di persistere sempre.
Fallo per te (e verrai anche ricompensato in diverse interazioni).

Tocca a Te

Hai qualche domanda sul come far sciogliere una ragazza che fa la difficile? C’è qualcosa che vorresti capire meglio?
Parliamone nei commenti.

Mauro

Comments

  1. Quali sono le reazioni esageratamente negative per cui è meglio lasciar perdere?
    Comunque sei un grande.

    • Grazie Mik.

      Sono quelle in cui ti fa capire che non è proprio il caso o non è nemmeno minimamente interessata.
      Un esempio potrebbe essere che le vai a parlare e lei se ne va…oppure reagisce fisicamente.

  2. Francesco says:

    Ciao Mauro come stai?
    Questa mattina ho approcciato una hb (6)e diciamo che non mi è sembrata molto disponibile, ma dopo un pò che ho conversato sono riuscito a prendere il suo contatto facebook, ma non il suo numero
    Ora, all’inizio mi sembrava disponibile, ma poi diciamo che ho fatto di testa mia, cioè sono stato molto me stesso con pregi e difetti.
    Essendo una persona cinesetica, per mia natura parlo con la voce un pò bassa, e forse è stato anche il fatto che non gesticolavo e comunicavo poco con il corpo,e non da meno forse è stato anche il fatto che tendo ad avere quel comportamento da bravo ragazzo,
    Credo forse sono questi i motivi, ma volevo un parere da uno che ne sa più di me in questo campo.
    Oppure semplicemente mi è andata male, punto.
    Dimenticavo, io sono un bravo ragazzo, ma perchè le donne sono attratte dagli “stronzi”? , cioè io le rispetto e ci parlo con il cuore, ma loro non sembrano gradire i miei modi, vogliono uno più rude più allo stato grezzo….
    PERCHE’??????

    • Ciao Francesco, alla grande. Te?

      Se hai la voce bassa vieni penalizzato tanto. Ed intendo TANTO. Se fai due approcci uguali e in uno usi una voce bassa, nell’altra alta, hai reazioni completamente diverse…provalo 😉

      La subcomunicazione è importante, probabilmente era quella che non andava.

      Comunque considera anche che per quanto uno possa essere bravo, ci saranno sempre delle ragazze con cui non va e basta. Non puoi piacere a tutte, quindi anche questo va preso in considerazione.

      Per la storia degli stronzi, leggi questo: https://seduzionefficace.com/alle-donne-piacciono-gli-stronzi-o-i-bravi-ragazzi/

      • Damiano says:

        Confermo quanto hai detto tu Mauro.
        Poche settimane fa ho approcciato una ragazza con voce bassa.. Risultato?! Disastro! Dimostri insicurezza e se NON sorridi (altro errore che ho fatto in quella circostanza) le metti anche paura: niente di peggio.
        Ora ogni volta che voglio approcciare mi ripeto sempre: sorriso, voce e frase.
        Queste sono le basi!
        A volte i grandi errori fanno molto bene, per fortuna che ci sei tu Mauro a correggerli

        • Grazie per aver condiviso questa tua esperienza, Damiano.
          Ottimo, sono contento che stia lavorando su queste cose!

          Gli errori fanno sempre bene: servono ad imparare 🙂

      • Francesco says:

        Tutto bene grazie;)
        Si si ho capito quello che vuoi dire….
        Come dice BadBoy nel suo libro, una via di mezzo tra lo stronzo e il bravo ragazzo e vai alla grande!!!!! E vero?
        E il fatto che quando mi sforzo di parlare in pubbico a una tonalità di voce più alta di quella che ho, poi non sono congruente con la mia persona, e anche il fatto di gesticolare, mi penalizza ma….. non mi viene naturale.
        Ho provato la desensibilizzazione sistematica, e stavo funzionando ma poi non mi sentivo mai a mio agio e ha volte il mio tono veniva frainteso, così ho deciso di essere !00% me stesso, ma a quanto pare, devo lavorare molto su me stesso, e già non funziona per niente.
        La crescita personale e uno dei percorsi più belli che uno possa prendere nella sua vita!!!
        E forse se mi sforzavo si restare un’altro pò di tempo fuori ma propio fuori dalla mia zona di confort, a quest’ora avevo risolto i miei problemi.
        Te che ne pensi mister seduzione :D?
        Comunque grazie, farò tesoro del tuo consiglio.

        • Se la vogliamo vedere così, io direi più di alternare stronzo e bravo ragazzo.

          Ok, Francesco, hai inquadrato il problema, ma attento a non confonderlo con altre cose (la desensibilizzazione è un’altra cosa).

          Il fatto che ti senti “artificiale” è dovuto al tuo non essere abituato a controllare la tua subcomunicazione, tutto qui.
          Quando sei con amici e vi divertite sono sicuro che usi un volume della voce alto…o mi sbaglio? 🙂

          Lavora sulla tua subcomunicazione a casa per conto tuo, poi potrai portarla nella vita quotidiana. Se hai preso Ottieni il Successo con le Donne in 7 Passi, dai un’occhiata alla sezione sulla comunicazione e dedicavi del tempo.
          O anche fare un corso di teatro ti può aiutare molto.

  3. vittorio says:

    ahahahaha troppo forte!!

  4. vittorio says:

    tu vedi una donna che ti attrae e vai!
    io noto le donne all’interno dei locali che mi mandano degli inviti attraverso il linguaggio del corpo. sguardo sfuggente, poi si rigira, gli faccio un sorriso e mi fiondo da lei. a presentarmi.

  5. Johnatan says:

    Heilà Mauro!! Fantastico il tuo video, come sempre del resto 😉

    Volevo chiarire alcuni punti
    1. Un esempio di reazione esageratamente negativa? Tipo se il gruppo di ragazze ti guarda da testa a piedi e ridono come se fossi un clown.. ti è mai capitato?
    2. Ho notato che hai continuato a stringerle la mano dopo la presentazione. Interessante. Come mai?? Non volevi che fuggisse 🙂
    3.Quando camminate insieme le dici che lavora durante le feste e nei giorni ordinari fa altro… non ho capito bene se si tratta di una battuta oppure è una tecnica particolare
    4. Perdona la mia curiosità, però mi piacerebbe davvero se dicessi a noi utenti di seduzionefficace come è andata a finire con la ragazza…
    immagino la scena: n. di telefono-bacio e sesso sfrenato nel bagno della parrucchiera XD
    Scusami se sono stato prolisso, spero che la risposta a questo commento possono essere utile anche agli altri
    Grazie mille Mauro per i tuoi consigli!!

    PS Mi voglio complimentare con te: sei uno dei pochi, forse l’unico del settore, che, seppur possedendo le abilità per poter insegnare agli altri, dimostra di poter avere qualche “vulnerabilità” nell’interazione con una donna e di non essere sempre e comunque superbrillante. Complimenti per la tua sincerità, Mauro, continua così!

    • Sono contento che ti sia piaciuto, Johnatan.

      1. Lei se ne va o ti dice che te ne devi andare.
      2. Il contatto fisico va sempre prolungato quando possibile.
      3. Solo una conclusione logica.
      4. Segreto…abbiamo una vita privata 😉

      Mi fa davvero piacere sentirti dire queste cose 🙂

  6. Khairy says:

    Ciao Mauro!

    Avevo bisogno di un consiglio..ho approcciato una ragazza che era molto disponibile verso di me e mi inviava molti segnali di interesse..

    Quando le ho chiesto di uscire per la prima volta ha accettato per poi rifiutare poco dopo dicendo di avere già un impegno per quel giorno (in seguito scopro che l’impegno ce l’aveva per davvero) e comunque si sarebbe fatta sentire lei…ma così non è stato..

    quindi le chiesi se c’era qualche problema e lei mi disse di avere “paura” tramite chat rimanendo un pò sul vago…qual’è una possibile traduzione di tutto ciò?

    • E’ normale, non aspettarti che le donne mandino avanti le cose, spetta a te proseguire l’interazione.

      Probabilmente non hai fatto abbastanza rapport con lei.

      • Khairy says:

        Ho capito.. comunque da quel giorno non l’ho più contattata, in palestra la mia indifferenza è aumentata (anche se a volte la saluto) ma da parte sua noto sempre degli sguardi verso di me..
        Non ci capisco nulla, troppi segnali contrastanti.. qualche ulteriore consiglio?

  7. Manson90 says:

    Buona sera, sono un ragazzo di 24 anni e sono single da 5 anni per una serie di motivi: le ragazze che ho conosciuto non mi interessavano o qualcuna che poteva interessarmi era già fidanzata o comunque non interessata a me..sono un tipo a cui non piace “stare con chiunque”, piuttosto preferisco stare solo! La mia storia è simile a quella di “khairy” in un certo senso. Ma veniamo al punto..
    nella palestra che frequento c’è una ragazza che mi attrae molto (cosa che mi capita molto raramente). All’inizio non la notai anche se mi accorsi sin da subito che lanciava qualche occhiata..col passare del tempo mi è piaciuta sempre più fin quando ho iniziato a lanciare occhiate anch’io così ad arrivare in un gioco di sguardi molto bello, una volta le sorrisi e lei ricambiò..ma nulla di più,a volte l’ho aiutata a spostare qualche attrezzo ma non ci siamo mai parlati
    Stando in una palestra molto piccola ed affollata, ho preferito sfruttare il web, trovando il suo account facebook contattandola lì. La sua risposta fu molto positiva e iniziammo a parlare un pò lì..dopo 15 minuti le dico che dovevo andare e che mi aveva fatto piacere sentirla..stessa cosa scrisse lei. Dopo quel giorno l’ho contattata io per altre 5 volte ma lei non si è mai fatta viva..per giunta in palestra faceva sempre l’indifferente continuando però a lanciare sguardi intensi e alle volte dei sorrisi..così mi decisi a chiederle di uscire sempre tramite facebook poichè mi diede l’impressione di essere molto timida e quindi le volevo facilitare le cose. Accettò l’invito, chiedendomi per quale giorno avevo in mente l’incontro..le dissi che per Sabato pomeriggio andava bene e lei rispose che aveva già un impegno per quel giorno (scopro poi che l’impegno ce l’aveva per davvero)..in poche parole doveva farmi sapere per la settimana successiva. Arriva il Giovedì di questa benedetta settimana e lei non si era ancora fatta viva, così decido di contattarla io per l’ennesima volta chiedendole se quindi entro la fine della settimana riuscivamo a vederci..ma lei reagisce male e trova una scusa bella e buona dicendo che poi ci saremmo messi d’accordo più in la (ergo, era un “no”).
    Dopo questo episodio inizio a fare l’indifferente anch’io in palestra e nonostante ciò vedevo che lei a volte guardava sempre..un giorno arrivai in palestra e c’era lei che mi guardava senza staccarmi gli occhi di dosso..al che io la saluto facendo il cenno con la mano e lei ricambia con lo stesso cenno e sorridendomi.. ero un pò confuso, anzi molto confuso..
    così confuso che decido di contattarla per l’ultima volta chiedendole se il suo è imbarazzo, paura di qualcosa e semplicemente disinteresse..lei risponde che la sua è paura rimanendo sul vago, dicendo anche che non è una persona che si frequenta con la gente (ragazzi). A quel punto le dico che anche se non si frequenta arriverà il giorno (ha 17 anni)..subito dopo chiudo la conversazione dicendo che non volevo metterla a disagio e augurandole buona giornata, senza avere nessuna risposta. Da quel giorno non l’ho più contattata, in palestra la mia indifferenza è aumentata (anche se a volte la saluto) ma da parte sua noto sempre degli sguardi verso di me..
    Non ci capisco nulla, troppi segnali contrastanti.. qualche consiglio?

    • Interagisci con lei…se le rimani indifferente le cose prima o poi deterioreranno.

      Perciò conoscila un po’ di più, interagisti di più con lei e falle capire che potresti contraccambiare (senza ancora farle capire per certo che ti piace).

  8. DOMINATOR 99 says:

    Ciao, sono un ragazzo di 16 anni e ho un problema, mi piace molto una ragazza, quando ci siamo conosciuti sembrava che anche a lei piacevo, mi guardava e veniva dove io andavo, sono riuscito a mettermi però il giorno dopo mi lascia, non so perche, a un amico mio ha detto per la differenza di eta, a un altro che voleva giocare all inizio poi non so se gli sono piaciuto dopo, in pratica stiamo nello stesso gruppo quando usciamo e noto che ogni tanto mi guarda però tramite messaggi è fredda, che dovrei fare? La lasciò perdere oppure hai qualche consiglio da darmi? Aiutami mauro 🙂