Sesso, Potere e Libertà (parte 2)

Come ti sentiresti se scoprissi di punto in bianco che hai il potere di sedurre donne con cui non avresti nemmeno mai creduto di poter parlare?

Sesso, Potere e Libertà (parte 2)

Sono sicuro che saresti piuttosto emozionato ed euforico.

Era come mi sentivo io quando scoprii la seduzione. Mi si era aperto un nuovo mondo fatto di infinite possibilità.

NOTA: questo articolo riguarda la mia storia ed è la prosecuzione della prima parte che puoi leggere qui (se l’hai saltata di consiglio di leggere prima quell’articolo e poi tornare qui).

Avevo scoperto che avevo molto più potere di quanto credessi di averne. E le cose si facevano davvero interessanti.

La Seconda Rinascita

Iniziai a divorare tutte le informazioni che trovavo sulla seduzione.
E non vedevo l’ora che uscissero gli articoli successivi del mio blog preferito.

Nel giro di poco cambiò tutto. Di nuovo.
La mia mentalità, il mio modo di fare, la mia vita, le mie relazioni con le altre persone.
Era come se avessi acquisito i super-poteri.
Diventai più sicuro, più attraente.

E se prima volevo solamente trovare una ragazza, adesso cambiò anche la mia spinta: volevo portare a letto donne stupende, e tante anche. Il lato oscuro iniziava a venire fuori…

Dapprima feci un lavoro fondamentalmente rivolto a me stesso. Un po’ perché leggere e interiorizzare dei concetti era più facile che andare a sedurre una sconosciuta, un po’ perché bramavo nuove informazioni che mi avrebbero rivelato nuove possibilità.

Avrai già intuito che in quel periodo non mi davo molto all’azione. Quel poco che applicavo lo facevo con le persone che incontravo tramite cerchie sociali (che stavo riprendendo piano piano).

Avrai quindi capito anche che di risultati concreti neanche l’ombra…ma a me andava bene così perché sapevo che stavo andando nella direzione giusta.

Ma…come tutte le cose, c’è sempre una “massa critica” raggiunta la quale c’è qualcosa che cambia. A volte il cambiamento è grande, a volte è piccolo.

Questa volta il cambiamento fu relativamente piccolo: oramai avevo scoperto così tante cose nuove che non vedevo l’ora di metterla in pratica, per cui cominciai ad approcciare le sconosciute che mi piacevano.
Ma non pensare a chissà quali numeri esorbitanti…era già una bella cosa se approcciavo 3 donne in un weekend (lo facevo solo nel weekend).

E la cosa durò a lungo.

Approcciavo donne davvero stupende, e la cosa era fantastica! Ma di risultati concreti non ne vedevo…prendevo qualche numero, ma nulla di fatto poi…

Il Problema con la Seduzione Italiana…

Fino a che miglioravo ero contento comunque perché mi avvicinavo sempre più ai miei obiettivi, ma…

…ad un certo punto raggiunsi un plateau. Smisi di migliorare, non riuscivo più a superare gli scogli che avevo.

E la cosa che lo rendeva terribile era che non riuscivo a trovare una soluzione. Non riuscivo a trovare le informazioni che mi servivano nella “seduzione all’italiana”.
Cioè, quanto trovavo in Italia sulla seduzione mi permetteva al massimo di prendere il numero di una bella ragazza e nulla più? Assurdo…

E non è che fossi pretenzioso in termini di tempo…cavolo, DOPO UN ANNO qualche donna avrei voluto conquistarla!
Soprattutto dopo avevo speso più di 400€ in prodotti sulla seduzione.

Poi, sarebbe stato questo che mi avrebbe fatto optare per la creazione di Seduzione EFFICACE: volevo fornire un aiuto che funzionasse realmente per chi come me aveva difficoltà e non otteneva risultati. Ma ci sarebbe voluto ancora un po’ per arrivare a questo punto 🙂

In quel periodo capii che imparare la seduzione da fonti italiane non era quello di cui avevo bisogno: se volevo diventare davvero bravo dovevo trovare i migliori.
Non sapevo chi fossero, nè sapevo dove fossero di preciso, ma ero sicuro di una cosa: se non erano in Italia, erano fuori dall’Italia e il resto del mondo online parla una lingua sola, l’Inglese, cosa che rendeva il mio compito relativamente facile.

…Si Entra nella Seduzione Internazionale

Cominciai a cercare le autorità della seduzione nel mondo.
Fortunatamente me la cavavo decentemente con l’Inglese, quindi avevo la possibilità di leggere e capire le fonti internazionali…e potevo anche ascoltare e capire gli audio/video più semplici.

(lo dico sempre, l’Inglese è davvero importante nella vita! Se non l’avessi saputo un minimo, sarei rimasto molto arretrato…in tutto!)

Le ricerche durarono poco, trovai praticamente subito chi mi avrebbe guidato nel mio percorso nella seduzione.

E di nuovo le cose cambiarono radicalmente…e questa volta era RADICALMENTE.

[Continua…]

Mauro

Comments

  1. Lorenzo B says:

    Grande Mauro!
    Come ho detto nell’articolo precedente: questa storia somiglia sempre più alla mia… e vediamo allora come va a finire! 😉

    L

  2. Andrea says:

    Salve Mauro,
    ho letto alcuni dei tuoi articoli e gli trovo fantastici. Mi sono soffermato su questo perchè mi trovo ad un punto della mia vita in cui non riesco a migliorare nella seduzione, sono soddisfatto dei risultati ottenuti fino ad ora, ma dalla mia vita pretendo di più e ogni sera mi guardo allo specchio non riesco a capire dove sto sbagliando.

    Non voglio rubarti troppo tempo e cercherò di essere più conciso possibile. Mi sono lasciato da circa un anno con la mia ragazza(relazione di 3 anni), prima che iniziasse la relazione con questa ragazza era già da tre anni che leggevo di seduzione e mi informavo quasi quotidianamente sui blog che trovavo, avevo letto a suo tempo Mystery Method e un libro sulla comunicazione non verbale, però non avevo messo in pratica poco di quanto imparato, le cose che in me erano migliorate erano il linguaggio del corpo e il contatto fisico che facevo con ragazze che mi interessavano all’interno della mia cerchia di amicizie, portandomi ad avere qualche storia all’interno della mia cerchia sociale, tutto questo fino a quando non mi sono messo assieme alla ragazza menzionata sopra, in quei tre anni non mi sono più interessato alla seduzione e non avevo letto più nulla. La ragazza con cui ero stato è quella che noi maschi definiremo un 6 o 7 (scusate se do voti, ma è per far capire) e comunque anche le storielle che avevo avuto prima erano con ragazze mediamente belle.

    Venendo a questo ultimo anno, ho cercato di mettere in pratica nella vita reale tutte quelle cose che erano sedimentate da anni dentro di me e ho continuato a leggere e informarmi, ho iniziato per la prima volta ad approcciare ragazze che non conoscevo, lo facevo in discoteca dentro e fuori dalla pista, negli aperitivi o all’università, però non spudoratamente per strada come ho visto fare nel tuo video delle Iene 🙂 . In quei mesi approcciavo ragazze sempre nella media, il mio obbiettivo era solo sconfiggere quella fottuta paura che c’è nel momento prima di andare a parlare ad una sconosciuta e che ti paralizza lasciandoti immobile come un fesso o la vicina in testa che ti dice:” che cazzo gli vado a dire”, agli inizi ero pessimo (meno pessimo di quello che mi ero aspettato), le mie interazioni duravano qualche minuto e non chiedevo nessun tipo di contatto. Dopo nemmeno un mese ero migliorato molto, il tempo di conversazione si era allungato e a fine serata avevo sempre uno o due contatti (telefono o facebook), però non riuscivo ad uscire con nessuna ragazza.

    Facendo un enorme balzo temporale attualmente la situazione è molto cambiata, ora approccio solo le ragazze che esteticamente mi interessano veramente, ragazze molto carine, le mie interazioni nei locali durano anche mezz’ora o un ora e molto spesso esco con una spalla che mi da una mano e che beneficia anche lui di queste serate, riesco ad avere un contatto sicuro con queste ragazze, ma dopo mi risulta difficile avere un appuntamento.
    In tutto questo periodo durato un anno, sono riuscito ad avere solo due appuntamenti quando approcciavo ragazze nella media, gli appuntamenti tutto sommato non erano andati male, ero riuscito a baciare entrambe le ragazze, però poi non sono riuscito ad avere una seconda uscita 🙂

    Insomma sono fermo stagno da mesi in questa situazione, con le ragazze che mi interessano (esteticamente parlando) non riesco ad uscirci e magari approfondire la conoscenza, con quelle nella media non avrei più intenzione di uscirci sinceramente, non so perchè ma non mi bastano più. Alcune persone potrebbero pensare che sono già abbastanza fortunato a riuscire ad uscire con ragazze nella media e che dovei accontentarmi, però non riesco, ogni volta pretendo sempre di più da me stesso, dalle relazioni che intrattengo con le ragazze, dai discorsi che faccio.

    Scusa se mi sono dilungato, però un consiglio su come fare ad uscire con queste ragazze mi sarebbe veramente d’aiuto, ormai sono fermo senza nessun miglioramento, un po’ come hai descritto tu nel tuo racconto. Mi sento come se qualcosa mi sfuggisse, però non riesco a capire cos’è. Premetto che con i messaggi penso di cavarmela e ho già letto i tuoi post a riguardo, le ragazze sembrano rispondere bene, però tra una cosa e l’altra quando chiedo di uscire mi dicono di essere impegnate, non sanno se possono etc etc…se propongo un altra data, non va bene nemmeno quella perchè hanno un altro impegno. Tutte scuse, se una ragazza vuole uscire, esce secondo me, o comunque ti propone un altra data 😉

    Grazie mille se avrai il tempo per leggere e rispondere a questo messaggio,
    Andrea.

    • Ciao Andrea, è normale avere dei blocchi, si tratta solo di continuare a spingere fino a che non li superi.
      Ti manca qualcosa nell’interazione dal vivo, cerca di capire cos’è.