Pensa Positivo e Cambia la Tua Vita

Proprio ora sono al letto con una bella febbre (e per questo devo ringraziare la pessima partita a calcetto di ieri, insieme ad un tempo invernale con tanto di vento monsonico…) e la cosa più giusta da fare era quella di scrivere un bel articolo per te 😀

In queste pessime condizioni e dopo l’avvento di terribili notizie la prima cosa che mi è saltata alla mente è: pensa positivo! (ringraziamo anche Jovanotti per lo spunto 🙂 )

Quindi l’articolo di oggi è sulla mia febbre…ahahahahah! No, no, l’articolo di oggi è su una mentalità positiva.

Pensa Positivo e Cambia la Tua Vita

Come Pensare Positivamente

Ma prima di cominciare con l’articolo vero e proprio voglio farvi leggere questa antica fiaba cinese:

Una storia cinese narra di un vecchio contadino che possedeva un vecchio cavallo per coltivare i suoi campi.

Un giorno il cavallo scappò su per le colline e ai vicini che consolavano il vecchio contadino per la sua sfortuna, questi rispondeva: “Sfortuna, fortuna, chi lo sa?”.

Dopo una settimana il cavallo tornò portando con sè dalle colline una mandria di cavalli selvatici, e questa volta i vicini si congratulavano con il contadino per la sua fortuna. Ma la sua risposta fu: “Fortuna? Sfortuna? Chi lo sa?”.

Poi accadde che suo figlio, mentre cercava di domare uno dei cavalli selvatici, cadde, rompendosi malamente una gamba.Tutti pensarono che si trattasse veramente di una grande sfortuna. Non il contadino, la cui unica reazione fu: “Sfortuna? Fortuna? Chi lo sa?”.

Qualche settimana più tardi, l’esercito entrò nel villaggio, imponendo a tutti i giovani abili la coscrizione obbligatoria: quando videro il figlio del contadino con la sua gamba rotta lo lasciarono stare.
Questa fu una fortuna? Una sfortuna? Chi lo sa?

Da questo racconto possiamo notare come l’affibiazione di un giudizio positivo/negativo (fortuna, sfortuna) è completamente soggettiva.
I vicini vedevano la scomparsa del cavallo come una disgrazia, ma essa ha portato ad un evento ritenuto positivo che poi ha portato ad una sciagura, ecc…

Questa fiaba ci fa ragionare sul fatto che nessun evento è positivo o negativo di per sé, ma sta tutto nel significato che gli diamo.

Ecco, questo è il primo passo: il distaccarci dagli eventi.

Siccome a noi piace andare forte, facciamo anche il passo successivo.

Se è vero che tutti gli eventi non sono positivi o negativi, è vero anche che da ogni avvenimento possiamo imparare qualcosa. E questo porta tutto a nostro favore 😀

Pensa Positivo nella Seduzione

Portiamo questi concetti nella seduzione.
Ammettiamo di approcciare una donna e lei ci manda a quel paese.
L’evento non è positivo o negativo oggettivamente, ma noi possiamo imparare qualcosa da esso e questo lo rende decisamento buono.
Possiamo capire che magari avevamo un volume della voce bassa, lei non ci ha sentito e ci ha classificato come il classico rompipalle…
Lezione: sappiamo che la prossima volta dobbiamo alzare il volume della voce.
Siamo un passo più vicini al successo.

Può capitare il contrario: magari facciamo un approccio grandioso e lei ha una reazione spettacolare. Fortuna? Sfortuna? Chi lo sa? 🙂 Ma adesso sappiamo che possiamo fare qualcosa in modo eccellente. Ci basta riprodurlo nel futuro e il successo non tarderà.

Questa mentalità oltre a essere decisamente utile per analizzare le nostre pecche o i nostri punti di forza, ci permette di essere più propositivi al fare esperienze e tentare: non possiamo che trarne un vantaggio.

Adesso cantiamo tutti quanti “Penso Positivo” di Jovanotti 🙂

Mauro

Comments are closed