3 Ragazze in 2 Settimane? Nah… di Più!

3 Ragazze in 2 Settimane? Nah... di Più!

Ti piacerebbe finire a letto con 3 ragazze in 2 settimane?

A tantissimi uomini piacerebbe…

…anzi…è più corretto dire che tantissimi uomini sognano questa cosa! Qualcuno aggiungerebbe che si tratta di un sogno irrealizzabile se non hai avuto la grazia divina sin dalla nascita (una valanga di soldi, grande bellezza o un carisma fuori dal comune).

Ma ne siamo sicuri?

E se ti dicessi che una persona che fino a qualche mese prima aveva difficoltà a conquistare anche una sola donna fosse andato ben oltre quello che ti ho detto?

Probabilmente sorrideresti e mi diresti che si tratta di una cavolata…

Al ché, con la mia solita faccia da culo e voglia di stravolgere il mondo, ti farei leggere questo messaggio:

3 ragazze in 2 settimane

E siccome mi piace stuzzicare, dopo ti direi che c’è ben di più di quello che hai letto nel messaggio e ti farei aspettare la fine dell’articolo prima di fartelo leggere 🙂

Ora, permettimi di partire dall’inizio di questa storia…

Bene, Ma Non Troppo

La prima impressione era decisamente buona: Andrea, uno studente iscritto al Supercamp, prima ancora di partire con la pratica mi aveva mandato le chat di un paio di ragazze che stava sentendo su WhatsApp e Facebook. Non tanto per i messaggi (che oggettivamente erano pessimi), ma per il fatto che si stesse già sentendo con delle ragazze.

Una volta incontrato dal vivo per la pratica, Andrea mi sorprese ancora di più. Oltre a vestirsi piuttosto bene (sono sempre punti in più con le donne), se la cavava anche ottimamente nell’approcciare le sconosciute durante il giorno.

Infatti, con qualche consiglio mirato, Andrea arrivò a prendere ben 4 numeri di telefono durante la nostra prima sessione di pratica! Praticamente un numero all’ora.

Ma come dice il detto “non sono tutte rose e fiori”…

Infatti, nei giorni seguenti, notai un problema fondamentale: Andrea non riusciva ad uscire con le ragazze di cui aveva preso il numero.

E non è tutto…

Trasformazioni Notturne

No, non sto parlando di licantropia…

La trasformazione che Andrea incontrava di sera era ben diversa. Di sera se la cavava sensibilmente peggio con le donne.

Quasi sembrava un’altra persona.

Ti dirò di più: mentre di giorno non mostrava il minimo blocco nell’approcciare, di sera era totalmente congelato quando si trattava di approcciare in pista da ballo.

A parte questo, diversi degli approcci che fece andarono abbastanza male.

Ora non c’è nessuna legge che ti obbliga ad approcciare sia di giorno che di sera, perciò puoi benissimo scegliere l’ambiente in cui vai meglio e focalizzarti su quello… ma per Andrea era fondamentale conquistare il contesto notturno (in seguito nell’articolo capirai perché).

Perciò ci mettemmo d’impegno, io nel guidare Andrea e lui nel mettere in pratica i miei consigli. E prima della fine della serata, un numero saltò fuori (e considerata la serata non era affatto male come risultato).

Oltre i Numeri

I numeri delle ragazze di giorno arrivavano e di sera cominciavano ad arrivare.

Era ora di andare oltre.

Anche perché di un numero non te ne fai niente se poi con la ragazza non ci esci.

Così ci mettemmo all’opera.

Il piano d’azione era semplice:

  • Raffinare le conversazioni con le donne (Andrea era un po’ meccanico nelle conversazioni e faceva parlare poco le ragazze)
  • Migliorare con i messaggi al fine di arrivare ad uscire con le ragazze
  • Continuare ad approcciare ragazze per prenderne i numeri (così da potersi esercitare nei messaggi poi)

Tramite consulenze e sessioni di pratica con la modella ci occupammo di raffinare le conversazioni… che diventavano sempre più naturali e coinvolgenti per le ragazze.

Tramite WhatsApp gli davo consigli sui messaggi.

E nella pratica sul campo andavamo a raccogliere numeri.

Andrea in azione

La Battuta d’Arresto

I miglioramenti che Andrea aveva ottenuto fino a questo punto erano sensibili: con le ragazze andava decisamente meglio.

Era fondamentale arrivare a questo traguardo perché meglio vai con le tipe dal vivo e meno devi interagirci via cellulare (il suo punto di massima carenza) per uscirci.

Ed infatti, è stato in questo periodo che Andrea ha ottenuto il primo appuntamento del corso.

Tuttavia, qualcosa di terribile si celava dietro l’angolo…

… un blocco “insormontabile” con i messaggi!

A questo punto del corso, Andrea prendeva numeri di continuo, ma non riusciva ad uscire neanche con le donne più coinvolte (ad eccezione della tipa menzionata sopra). Semplicemente, i messaggi che mandava gli facevano perdere le ragazze.

Per quanto gli dessi un’infinità di dritte, c’era sempre qualche nuovo errore. E spesso erano errori molto rilevanti/pesanti.

Purtroppo tutti abbiamo dei punti deboli che ci fanno penare. Per Andrea era questo, per me era stato il contatto fisico (ci persi sopra dei mesi prima di farcela), per Davide erano gli approcci… ognuno ha il suo!

Dovevamo assolutamente superare questo scoglio, in un modo o nell’altro…

La Strada Verso il Successo

La primissima strategia che consigliai ad Andrea era molto semplice: evitare i messaggi (o quantomeno ridurli al minimo).

In pratica, quando prendeva il numero di una ragazza avrebbe dovuto chiamarla senza prima mandarle dei messaggi prima… o al limite poteva scriverle 2-3 messaggi al massimo per riscaldare un attimo l’ambiente.

Non è la strategia ottimale (sennò non avrei scritto una guida sui messaggi), ma nel suo caso era la soluzione migliore a breve termine.

E poi gli dissi di fare un’altra cosa molto importante: quando usciva la sera doveva provare a baciare le donne che approcciava. Gli dissi di non prendere numeri se prima non aveva baciato la ragazza.

Il piano era semplice. Quando Andrea usciva di giorno doveva prendere i numeri delle ragazze per poi chiamarle e uscirci, aggirando l’uso dei messaggi. Di sera doveva baciare le ragazze, con l’obiettivo di concludere la sera stessa o quantomeno predisporre le donne ad uscire senza grandi scambi di messaggi.

L’Ultimo Blocco

Fu qui che venne fuori l’ultimo vero blocco che Andrea avrebbe dovuto affrontare.

L’avevo già notato prima, ma non era ancora giunto il momento di lavorarci su. Invece ora era diventato fondamentale superare questo scoglio.

Andrea aveva delle grandissime difficoltà con il contatto fisico.

Perciò dedicai tutta la restante parte del Supercamp al superamento di questo scoglio.

Gli feci fare una sessione con la modella (dove la sua difficoltà nel contatto fisico era evidente) per risolvere il problema. Quando uscivamo la sera per la pratica ci focalizzavamo sul contatto fisico e gli assegnavo degli “esercizi” a riguardo.

In poche parole, lo misi alle strette e gli feci capire che non poteva più fuggire, doveva affrontare i suoi demoni interiori.

Questa strategia didattica lo portò piano piano a migliore e con tanto impegno, alla fine Andrea è riuscito a superare le difficoltà nel contatto fisico.

E il percorso che ha fatto lo ha portato a vette di successo notevoli.

Le Vette del Successo…

Con forza e determinazione, Andrea non solo è arrivato a fare sesso con 3 ragazze in 2 settimane come ti mostravo all’inizio dell’articolo, ma ha fatto anche di più.

Approcci

Ultimi successi

Inoltre mostra una grande determinazione e voglia di migliorare ulteriormente, per cui sono sicuro che farà molto di più.

Che dire… non posso che essere orgoglioso di Andrea e spero che la sua storia sia d’ispirazione anche per te: ha dovuto affrontare diversi blocchi (alcuni dei quali anche molto forti), ma ancora una volta è stato provato che se segui un metodo efficace e vai avanti con determinazione, i risultati arrivano.

Mauro