3 Consigli per i Seduttori Troppo Timidi

Oggi voglio presentarti un ospite 😀

3 Consigli per i Seduttori Troppo Timidi
Si chiama Stefano ed è il fondatore di Mindcheats, un blog molto molto interessante sullo sviluppo personale e sulla psicologia.

Ammiro molto Stefano dal momento che è una persona molto pratica e nel suo blog troverete moltissimi articoli pratici. Sapete che sono un grandissimo fan dell’azione.

Lascio la parola a Stefano.

Io non sono mai stato un bravo seduttore.

O meglio non lo sono mai stato secondo la definizione tipica, quella dell’uomo che ha un tappeto di ragazze ai suoi piedi.
Cosa me ne faccio?
La mia autostima non ha bisogno di essere alzata in questo modo.

Non sarò quindi un bravo seduttore, ma almeno sono efficace: so i passi da fare e so come farli.
E soprattutto, li faccio.
I primi due punti sono abbastanza scontati a tutti, basta investire un po’ del proprio tempo su qualche sito internet che parli di seduzione.
La fase dell’azione, invece, è un po’ più complessa.

Per questo non ti voglio parlare di tecniche di seduzione oggi.
O meglio, non direttamente.
Quello di cui ti voglio parlare è il metodo che ti farà passare dalla teoria alla pratica.
Ti spiegherò come puoi iniziare effettivamente ad approcciare ragazze a partire da oggi, in 3 semplici passi. Che suona molto crescita personale, ma è così.

Significa che diventerai un seduttore della madonna? Per ora no. I primi tentativi saranno un fallimento, non ci si può fare molto a riguardo. Ma tranquillo, che prima o poi arriverà anche il tuo momento!

Allora, iniziamo?

1 – Impara ad Attaccare Bottone

Sei in discoteca, o al bar, o alla riunione della parrocchia e vuoi approcciare una ragazza.
Niente seduzione, solo iniziare a parlare (alla fine sei sempre in parrocchia).
Ma sei misteriosamente bloccato ad andare lì per primo.

Questa situazione ti suona familiare?

Non ti conosco personalmente quindi non so quale sia il tuo grado di interattività con l’altro sesso, però so per esperienza che molti uomini fanno fatica anche ad andare a palare alla controparte femminile.

Se mancano le fondamenta, non puoi iniziare a costruire il processo di seduzione.
Quindi prima di tutto il tuo obiettivo è: inizia a parlare a qualche ragazza.

Pensaci un attimo, prova a razionalizzare.
Perché dovresti essere così teso?
Non stai parlando a Obama e non sei in una gabbia di leoni, quindi di che ti preoccupi?

Senza chiedere il numero di telefono e senza velleità di seduzione, inizia a parlare con qualche donna.
Vai da lei, presentati con una scusa qualsiasi e comincia a parlare del più e del meno.
Hai paura di rimanere bloccato e non sapere cosa dire?
Magari capita, a volte capita pure a me, e allora?
Qual è la cosa peggiore che potrebbe capitarti? 😉

Una volta che hai preso un po’ di dimestichezza in questo campo, puoi passare al livello successivo.

2 – Impara ad Accettare il Fallimento

Come ti ho già detto, le prime volte che provi a sedurre una ragazza fallirai.
Va bene così, significa che almeno ci hai provato!

Ancora una volta, chiudi gli occhi e immagina la situazione peggiore che ti potrebbe capitare.
È una cosa così catastrofica?
Metterà fine alla tua vita sociale?
Cadrai in depressione cronica?
Al massimo dirai “va beh, capita”.

Il più grande fallimento è l’inattività.
Se non fai niente non migliorerai mai, mentre se sbagli imparerai qualcosa di nuovo.
Lo so, l’hai già sentito fino alla nausea, ma se lo ripetono tutti ci sarà un motivo.

Ci sono casi in cui effettivamente il fallimento può causare qualche problemino di troppo.
Pensa al business, dove una decisione sbagliata può farti perdere un mucchio di soldi.
Qui al massimo ci rimetterai i soldi di un paio di drink offerti.
Niente di irrecuperabile.

3 – Datti un Po’ di Carica

Okay, sei lì, sei pronto, sei carichissimo.
Hai visto quella bellissima ragazza e vuoi cercare di sedurla.
Ma c’è ancora qualcosa che ti blocca.
Cos’è?
Il timore del fallimento magari, o qualche altra strana forza malefica.
Cosa puoi fare?

Datti una botta di motivazione istantanea.
E non sto parlando di mezzo litro di vodka, ma di qualche bella tecnica di crescita personale (quella che funziona).

Come? Con la tecnica che mi piace più di tutte: l’attualizzazione.

La che? Allora, ti spiego subito.
Chiudi gli occhi e fai un bel respiro profondo.
Adesso immagina di essere qualche giorno nel futuro, e immagina la tua situazione se l’approccio che stai per tentare si concluderà con un clamoroso successo.
Cerca di rivivere meglio che puoi tutte le emozioni che proveresti.

Fatto? Bene, ora riapri gli occhi: ti sentirai subito più motivato.
Ora sei pronto a partire!

E non limitarti ad applicare la strategia dell’attualizzazione alla seduzione, usala tutte le volte che ti serve una spinta in più per passare dalla teoria alla pratica.
Funziona bene perché dai una sensazione positiva al cervello, poi gliela togli dicendogli però come ritrovarla.

Conclusione

Ora, questi tre passi ti aiuteranno a tradurre in azione tutti quei noiosissimi libri e articoli che hai letto sulla seduzione.

E ti voglio lasciare con un consiglio bonus, una pillola semplice semplice: soprattutto all’inizio sarai ancora indeciso, farai fatica a toglierti di dosso quella brutta tensione.
Pensa che di fronte a te non ci sia quella bellissima donna, ma un uomo che non conosci ma a occhio sembra simpatico.
Immagina come ti comporteresti in quel caso, e fai esattamente quello.
Ah, il potere della visualizzazione mentale!

Ti è piaciuto questo articolo? Bene! Allora perché non vieni a trovarmi sul mio blog Mindcheats – Trucchi per sfruttare la mente? 😉

Stefano

Allora, che ve ne pare? Stefano sai il fatto suo 😉
Discutiamone!
Sapete che mi piace dialogare con voi e voglio sapere cosa ne pensate.

Comments

  1. Nathan says:

    Il mio problema più grande é sempre stato la timidezza. Ma non solo per gli approcci a freddo (di cui sono totalmente inesperto) ma anche di situazioni più “interne”.
    Ho sempre avuto attorno moltissime ragazze, chi mi prendeva in giro sull’aspetto fisico nonostante io abbia un fisico scolpito, chi adorava “giocare” con me, chi passava volentieri tempo con me lasciando messaggi accattivanti, persino in piscina ragazze sconosciute che mi venivano incontro. La simpatia é uno dei miei punti forti, ma sono pesantemente bloccato dalla timidezza. L’unica volta che ho voluto “rispondere” a questi messaggi accattivanti ho mandato tutto all’aria dopo banalissimi errori (non per me) dovuti ad un’estrema insicurezza e timidezza. Sto cercando di cambiare in positivo e ho iniziato questo processo la scorsa settimana, i risultati sono ok, ma ho ancora un’enorme insicurezza che mi ostacola e non ho idea di come risolverla.