3 Tipi di Approccio Efficaci

Non c’è un modo standard di approcciare, ma ne esistono vari tipi.
A seconda della situazione puoi preferirne l’uno o l’altro.
Inoltre, ognuno, generalmente, si trova più a proprio agio con una determinata tipologia. Soprattutto all’inizio.

3 Tipi di Approccio Efficaci

E può sempre capitare che un tipo di approccio a freddo che preferisci ora, fra qualche mesa non ti piacia più o che tu lo senta meno tuo rispetto ad un altro che hai appena scoperto.

Non ce ne sono di più facili o più difficili, dipende dal tuo stile, quindi sta a te trovare quello che ti esprime meglio.

Ti spiego i principali, poi vedi tu quale ti senti meglio, fermo restando che per ottenere risultati ottimali dovresti saperli usare tutti.

Approccio Indiretto

Hai presente quando sei in una città che non conosci e ti serve un indicazione? Quello è un approccio indiretto.
O quando sei in un bar e vuoi sapere un risultato di una partita e lo chiedi ad uno a fianco a te? Anche questo è un approccio indiretto.
O non sai quale vestito comprare a tua sorella per il suo compleanno e chiedi ad una ragazza dentro il negozio un parere? Approccio indiretto.

Da come hai capito si tratta di avere un interazione completamente asessuale con qualcuno. Si tratta quindi di fare una domanda o chiedere un parere a cui sei genuinamente interessato o di dire delle frasi di circostanza o qualcosa che è attinente al contesto.

Con questo approccio non dovresti mostrare fin da subito interesse nella donna. Perciò dopo aver approcciato ti servirà fare una transizione per arrivare ad una conversazione in modo naturale.

All’inizio è quello che causa meno difficoltà dal momento che stai semplicemente chiedendo delle informazioni, quindi in caso di esito negativo non ti sentiresti rifiutato.

Ti faccio alcuni esempi:

  • Ciao, sai da che parte è piazza della Liberazione?”
  • Senti, secondo te qual’è un buon cocktail che fanno qui?”
  • Carina la collana, ne vorrei comprare una simile per mia sorella, dove l’hai comprata?”
  • Ragazze, un opinione femminile: meglio i ragazzi con i capelli lunghi o corti?”

Approccio Divertente

Sei fuori la sera e ti stai divertendo con gli amici.
A fianco a te ci sono due ragazze, noti qualcosa di simpatico, ti giri e fai loro una battuta.
Hai appena fatto un approccio divertente.

Si tratta quindi di approcciare dicendo qualcosa di divertente.

Con questo approccio dimostri un certo grado di interesse nella ragazza o nel gruppo in generale.

Non ti serve una “scusa” per approcciare, vuoi semplicemente condividere un po’ di divertimento con loro. Potresti quindi voler conoscere una donna o semplicemente essere socievole.

È importante che diverta te prima di tutto.

Alcuni esempi sono:

  • Ragazze, vedete, ci siamo telefonati prima per metterci d’accordo sui vestiti” (riferendoti a una ragazza del gruppo con una maglia dello stesso colore della tua, e rivolgendosi alle amiche)
  • Ciao, è da tanto che mi aspetti?”
  • Ciao, sono appena arrivato in città…sai dirmi qual’è la strada per casa tua?”

Approccio Diretto

Come dice il nome, si tratta di un modo estremamente diretto di arrivare al dunque.
In pratica approcci mostrando il tuo interesse nei suoi confronti.

È quindi chiaro quello che vuoi (conoscerla! A cosa pensi? Maialino 🙂 ).

Per esempio:

  • Ciao, ti trovo estremamente attraente”
  • Wow! Hai uno sguardo veramente forte, intenso”
  • Con questo vestito stai d’incanto”

Altri Tipi di Approccio

Ci sono oltre questi altri modi di approcciare.

Per esempio usando un approccio deficente (è una specie di approccio divertente, solo che è simpatico perchè è completamente fuori posto): vai verso di lei e fai piroetta mentre ti avvicini, poi inizi a parlare. (Non ho mai provato questo tipo, ma alcuni lo hanno fatto e dicono che funzioni)

O potresti fare un approccio fisico in pista da ballo, cioè senza parlare. Per esempio le prendi la mano e le fai fare un giro. C’è un mio amico che è un vero specialista in questo, ogni volta ne conquista almeno una!

Così come ci sono degli approcci non verbali, che possono essere dei tipi più vari…partendo dal mimare quello che una donna sta facendo fino al baciare una donna già dall’approccio.

Nei prossimi articoli tratterò dettagliatamente i 3 tipi di approccio che ho introdotto.

Mauro

Comments

  1. Andrea says:

    Ciao Mauro, so che altri autori e persone sostengono che cominciare con un approccio indiretto o divertente apporta maggiori benefici in quanto non viene manifestato direttamente il proprio interesse mantenendo cosi una situazione neutrale, o di disinteresse. Il mio problema nasce perche al momento mi trovo meglio ad usare il diretto perche mi sento più coerente.
    Come la vedi? Cosa mi consigli?
    Grazie

    • Ciao Andrea, il diretto funziona alla grande…così come anche l’indiretto 🙂
      E’ tutta una questione di stile personale, funziona meglio quello che senti più tuo.